Bitmoji è sicuro?


Bitmoji è sicuro?

Cos’è Bitmoji?

Bitmoji è un’app gratuita, disponibile per dispositivi iOS e Android. Tuttavia, la versione gratuita dell’app ha funzionalità limitate, gli acquisti in-app ti consentono di andare premium e accedere a tutte le funzionalità. Bitmoji è facilmente accessibile tramite AppStore o PlayStore. Bitmoji consente ai suoi utenti di creare e condividere emoji e avatar personalizzati. Dopo la sua acquisizione da parte di Snapchat, Bitmoji ha rapidamente guadagnato popolarità non solo tra gli adolescenti ma anche tra gli adulti.


L’app si integra con altre app di chat come Messenger per Facebook, WhatsApp, Snapchat e iMessage. Utilizzando la tastiera di un dispositivo, l’app consente ai suoi utenti di creare emoji personalizzati e persino una versione cartoon di se stessi. Hai due opzioni tra cui scegliere, o puoi creare un avatar usando lo stile Bitsrips o Bitmoji. Lo stile Bitsrips offre opzioni di personalizzazione dettagliate e può creare avatar realistici, d’altra parte, Bitmoji è meno dettagliato ma preferito per una rapida creazione.

Bitmoji aiuta un utente a creare non solo l’estetica del viso come le caratteristiche dell’avatar, ma consente anche agli utenti di modellare i loro avatar secondo le loro preferenze di moda o il senso della vestizione. Una volta che gli utenti hanno creato i loro avatar personalizzati, diventano accessibili tramite la tastiera del dispositivo, proprio come gli emoji integrati e possono essere utilizzati in e-mail, messaggi di testo e app di messaggistica online.

è-bitmoji-safe-icon

Bitmoji richiede l’accesso completo?

Le autorizzazioni richieste dalle app sono fastidiose. Spesso potresti chiederti perché un’app specifica richiede l’accesso ai tuoi contatti o l’accesso al microfono. Tuttavia, ci sono alcune app che richiedono l’accesso completo per funzionare. Bitmoji è una di quelle app. Le persone di solito sono meno preoccupate per le app per tastiera come Bitmoji – chiedono pieno accesso al dispositivo. Dare accesso al tuo dispositivo significa divulgare tutte le informazioni private a uno sviluppatore di app. I tuoi contatti, messaggi, e-mail, informazioni personali, dati, credenziali di accesso e informazioni bancarie, tutto diventa accessibile per l’app.

Non stiamo dicendo che Bitmoji sia un’app ombreggiata o potrebbe rubare i tuoi dati. Ti stiamo solo informando dell’accesso richiesto da tali app e felicemente concesso. Le app per tastiera come Bitmoji richiedono l’accesso completo perché hanno bisogno di informazioni sui suoi utenti. Analizzando le informazioni dell’utente, le app per tastiera come Bitmoji possono fornire suggerimenti predittivi di completamento automatico ed esecuzione di funzioni di correzione automatica. Le informazioni a cui accedono le app li aiutano a crescere e facilitano l’esperienza dell’utente.

Il sito Web Bitmoji spiega perché l’app richiede l’accesso completo al dispositivo. Ecco cosa hanno da dire gli sviluppatori di Bitmoji:“Chiediamo l’autorizzazione per l’accesso completo in modo da poter scaricare le immagini Bitmoji personalizzate dai nostri server”.

Gli sviluppatori Bitmoji assicurano inoltre che l’app, nonostante l’accesso completo al dispositivo concesso dai suoi utenti, non sia in grado di interpretare i dati immessi tramite tastiera. Queste sono le loro parole esatte:“La tastiera Bitmoji non può leggere o accedere a qualsiasi cosa digiti utilizzando la tastiera del tuo iPhone o qualsiasi altra tastiera di terze parti”.

Dati raccolti da Bitmoji

Bitmoji non ha una propria politica sulla privacy. Da quando è stato acquisito da Snapchat, Bitmoji ha la stessa politica sulla privacy di Snapchat. Bitmoji ha accesso alle informazioni demografiche di base dell’utente che rappresentano il tuo nome, età, sesso e data di nascita, seguiti dal tuo numero di telefono, e-mail e credenziali di accesso.

Bitmoji ha anche accesso alle informazioni sull’utilizzo del servizio. Questo tipo di informazioni consente a un’app di registrare e archiviare il modo in cui interagisci con un’app e usa lo schema. Inutile dire che l’app ha accesso a tutto il contenuto condiviso e ricevuto, i dettagli dei contatti e le informazioni archiviate nella memoria del dispositivo. Inoltre, l’app ha anche accesso ai cookie e alla posizione del dispositivo.

Le app di terze parti come Bitmoji utilizzano spesso i dati per migliorare l’esperienza dell’utente. Non c’è niente di sbagliato in questo. Le informazioni dell’utente possono essere utilizzate per la profilazione che facilita gli annunci mirati. Questo è un modello di monetizzazione spesso usato da app come Bitmoji in cui guadagna un’app gratuita mostrando ai propri utenti annunci secondo le loro preferenze.

Come è Bitmoji insicuro?

Come spiegato in precedenza, Bitmoji richiede l’accesso completo al tuo dispositivo. Questo sicuramente susciterà alcuni allarmi per gli utenti che prendono sul serio la loro privacy e sicurezza. Non importa ciò che Bitmoji afferma sul suo sito Web, essendo un’app per tastiera che richiede l’accesso completo, Bitmoji ha tecnicamente accesso ai dati della sequenza di tasti.

Come spiegato in precedenza, tali app utilizzano i dati di accesso per creare l’esperienza dell’utente. Pertanto, è più probabile che Bitmoji registri e analizzi i dati relativi alle tue preferenze in-app come l’uso frequente di una particolare emoji piuttosto che le tue informazioni private. Dopotutto, è una questione di prospettiva. Un appassionato di privacy preferirebbe non utilizzare il proprio telefono per effettuare transazioni finanziarie o trasportare informazioni sensibili in quanto il dispositivo potrebbe essere perso o rubato facilmente.

Poiché Bitmoji ha accesso alla tua identità, ai registri delle chiamate, al microfono, all’ID della videocamera e del dispositivo, gli appassionati di privacy preferirebbero essere sbalorditi da un’app per tastiera che richiede l’accesso all’ID utente, dal microfono e dalla videocamera piuttosto che preoccuparsi dei dati di battitura. Come detto prima, è tutta una questione di prospettiva. Ad essere onesti, se prendi troppo sul serio la tua privacy, ti staresti chiedendo se Bitmoji è sicuro o non utilizza l’app in primo luogo.

Vale la pena Bitmoji?

Come spiegato in precedenza, le app che richiedono autorizzazioni eccessive sono meno preferite dagli appassionati di privacy. Esiste sempre un rischio per la privacy associato all’uso di app per tastiera di terze parti come Bitmoji. Quindi, è una questione di prospettiva. Sia che tu voglia rendere i messaggi un’esperienza divertente o preferire la tua privacy intatta. Non stiamo valutando l’integrità degli sviluppatori Bitmoji o dichiarandola un’app non sicura. Tuttavia, anche se gli sviluppatori proteggono con successo e non intendono rilasciare informazioni sugli utenti a personale non autorizzato, la storia ci dice che le perdite di informazioni sono inevitabili.

Bitmoji ha credibilità sufficiente per il suo nome poiché viene acquisito da Snap Inc. Anche se Bitmoji non sembra un’app losca, autorizzazioni eccessive a volte fanno scattare l’allarme. Di solito a tali preoccupazioni viene data risposta dall’informativa sulla privacy di un’app. Una politica sulla privacy dedicata è un must in quanto facilita gli utenti e risolve i loro problemi di privacy. Bitmoji non ha una propria politica sulla privacy e la politica di Snapchat rivela pochissimi dettagli sull’app.

Vuoi rivendicare la tua privacy online? Potresti voler controllare le guide seguenti:

Kim Martin Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map